Youleft

Video del dibattito a Nautilus tra Zaffini e Gallinella, intervento di Di Maio

09/05/2018 - 23:19
Video: 

Il video de bel dibattito, franco e diretto, andato in onda a Nautilus, la trasmissione punto di riferimento del dibattito politico e sociale, sul canale 11 – Trg del digitale terrestre. Nel salotto di Gianfilippo Della Croce, ideatore e conduttore di una trasmissione che quest’anno festeggia i 14 anni di trasmissioni ininterrotte, ci sono i parlamentari Franco Zaffini (centrodestra) e Filippo Gallinella (M5S). Una trasmissione in cui c’è anche un intervento video del leader nazionale dei 5Stelle, il candidato premier Luigi Di Maio.

In estrema sintesi, per Gallinella “l'unico governo possibile è quello proposto dai 5 Stelle, un governo basato su un programma con punti ben precisi. Chi è d'accordo a sottoscriverli può confrontarsi con noi. Lo abbiamo chiesto a Salvini, ma lui è ostaggio di Berlusconi, che noi non possiamo ammettere come alleato. L’abbiamo offerto al Pd, ma Renzi ha in mente un disegno che distrugga il Pd per fare un suo partito e guarda verso Berlusconi. Abbiamo preso 11 milioni di voti, siamo la forza politica più grande del Paese, nessuno può pensare di governare l’Italia senza di noi. Se non è così si vada al voto, subito”.

Per Zaffini, “spesso in democrazia vincere le elezioni non significa avere la maggioranza per governare. I 5 Stelle lo debbono capire, la coalizione vincente è il centrodestra e quindi, in assenza di accordi , Mattarella deve chiamare noi a formare il governo, naturalmente con Salvini premier”.

I due parlamentari incrociano poi le armi anche su tutta un’altra serie di temi, nazionali e umbri. Da vedere.

La puntata si può ora vedere sul canale youtube di Mediacountry. Il link è https://youtu.be/Ff7XLZmMrEc

Oppure, basta andare su youtube e poi digitare Mediacountrytube (appunto il canale youtube di Mediacountry), dove si trovano le trasmissioni più recenti prodotte da Mediacountry. Per quelle meno recenti digitare invece Mediacountry tv.

Nautilus, che fa parte della produzioni di ‘Mediacountry – Tv di qualità per il territorio”, va in onda sul canale 11 – Trg del digitale terrestre la domenica alle ore 20 (replica il lunedì alle ore 11 sul canale 211) e il martedì alle ore 21,15 circa (replica sul canale 111 il mercoledì alle ore 21).

Antisismica, per i geometri umbri la soluzione è la muratura confinata

08/05/2018 - 16:27
Video: 

È la muratura confinata, secondo i geometri umbri, la migliore soluzione per progettare e costruire in zona sismica. Questo, almeno, è quanto è emerso a Todi nel corso di un incontro formativo organizzato dai Collegi provinciali dei geometri di Perugia e Terni sul tema, appunto, della ricostruzione post terremoto.

Il 17° congresso regionale di Uil Umbria

07/05/2018 - 13:24
Video: 

Conferme in casa Uil Umbria con Claudio Bendini che è stato rieletto segretario generale nel 17° congresso regionale dell’Unione italiana del lavoro all’hotel Giò di Perugia. I lavori congressuali si sono aperti con una relazione di Bendini all’insegna degli slogan ‘Con equilibrio nella direzione giusta’ e ‘Merito e produttività per l’Umbria 4.0’.

Berlinguer e le libertà.

07/05/2018 - 06:10
Video: 

Tribuna Politica, 1969.

Grazie, http://www.enricoberlinguer.it/ !

Video: La Uil critica la Regione su fondi Ue e sanità. Intervista a Bendini

06/05/2018 - 22:28
Video: 

Questo il video sull’Umbria, sul suo continuo arretrare da quasi 20 anni rispetto all’andamento medio italiano, sull le cose da fare per rimettersi in pista. E poi  sulle critiche alla Regione e sulle preoccupazioni per la tenuta dei servizi sanitari, che mostrano – secondo l’ultima rilevazione Istat sul gradimento delle prestazioni ospedaliere – un peggioramento nel giudizio dei cittadini umbri. È andato in onda a “Economia – Le Interviste”, curata da Giuseppe Castellini, trasmessa sul canale 11 – Trg del digitale terrestre. Ospite in studio Claudio Bendini, segretario regionale della Uil, che pochi giorni fa è stato rieletto a larga maggioranza al vertice del sindacato umbro.

Bendini, all’interno di un ragionamento più generale, parla in particolare dell’uso dei fondi europei, sui quali “va finalmente aperta una riflessione profonda” e di cui “va fatto un reale bilancio in termini delle loro efficacia, misurabile dai risultati prodotti”. Un invito quindi alla Regione a dare vita a un ampio dibattito e a una forte partecipazione, per arrivare a una visione condivisa con le parti sociali che porti a un programma di cose concrete da fare per rilanciare l’Umbria. Parti sociali che, afferma Bendini, hanno certamente le loro responsabilità, ma che certamente non hanno trovato finora un ambiente politico e istituzionale favorevole e che restano fondamentali per attuare tutta una serie di misure che aiutino l’Umbria a uscire da uno stato di progressivo arretramento rispetto al non già brillante andamento italiano.

Altro aspetto cruciale è quello della sanità, su cui Bendini si mostra preoccupato sulla capacità di mantenere un livello dei servizi adeguato ai bisogni, rilevando con Castellini come l’ultima indagine Istat sulla soddisfazione dei cittadini rispetto ai servizi ospedalieri mostri un decremento, pur restando su buoni livelli. E qui il segretario regionale della Uil cita, tra i vari casi, anche la decisione dell’Università di Perugia di bloccare il progetto del Centro di Genomica. “Un errore grave”, afferma.

Alcune battute anche sullo stato di salute della Uil, che Bendini definisce buono sia a livello nazionale che regionale: “Tra l’altro il Censis certifica che siamo il sindacato con il migliore equilibrio tra iscritti pensionati e iscritti lavoratori”. Il segretario ribadisce l’importanza di procedere alla regionalizzazione delle strutture della Uil Umbria, già deliberati dagli organi del sindacato, ma che crea resistenze da parte di alcune categorie della provincia di Terni. “Un processo che bisogna attuare, gestendolo però con intelligenza”.

La puntata ora si può vedere sul canale youtube di Mediacountry. Il link è https://youtu.be/7NpFpqVcCGQ

Oppure, basta andare su youtube e digitare Mediacountrytube (appunto il canale youtube di Mediacountry), dove si trovano le trasmissioni degli ultimi mesi. Per quelle precedenti digitare invece Mediacountrytv.

‘Economia – Le Interviste’ fa parte della scuderia delle produzioni di ‘Mediacountry – Tv per il territorio’. Va in onda tutte le settimane sul canale 11 – Trg del digitale terrestre il venerdì alle ore 22,15 e, in replica, il sabato alle ore 15.

Video: Potenza lancia la sfida e bacchetta

05/05/2018 - 21:18
Video: 

Un socialista democratico che, con i tempi che corrono, di fatto ha il ruolo di battagliero ‘eretico’ e ‘controcorrente’. E che, perspicace e chiaro com’è, dice cose che fanno riflettere e che certamente portano un contributo importante al dibattito politico, economico e sociale non solo dell’Umbria ma anche in Italia, viste le iniziative che, insieme ad altro, ha promosso e sta promuovendo dal basso un po’ in tutto il Paese. È Aldo Potenza, storico esponente del socialismo umbro. Ecco il video dell’intervista rilasciata a Giuseppe Castellini, curatore della trasmissione ‘Magazine’, andata in onda sul canale 11 – Trg del digitale terrestre.

Benché la trasmissione duri mezzora, numerosi i temi affrontati: la situazione politica e amministrativa in Umbria, l’analisi del declino della regione e la perdita di capacità del suo ceto dirigente di progettare il futuro per guidarlo, gli snodi che hanno determinato questa perdita di capacità, la crescita delle disuguaglianze in Italia e nella regione, lo svilimento del mondo del lavoro e gli attacchi che ha subito e subisce che sono arrivati a minarne perfino la dignità, i movimenti nella diaspora socialista italiana e la necessità di trovare nuove forme di partecipazione e di aggregazioni in grado di dare gambe ai valori del socialismo democratico, che sono più attuali che mai e che possono dare un contributo fondamentale  a riportare la situazione su un sentiero di sviluppo socio-economico e di giustizia, correggendo in profondità con provvedimenti incisivi di politica economica i guasti determinati da una globalizzazione in cui ha prevalso il turbo liberismo, peggiorando le condizioni di vita e di lavoro di larghe fette delle popolazioni e minando la coesione sociale, senza alla quale alla lunga non c’è crescita del benessere economico e sociale, ma anzi il suo arretramento. E fare questo aprendo porte e finestre al dibattito partecipato, arrivando ad analisi condivise che traccino programmi concreti di azione avendo alle spalle una visione ispiratrice, un modello di società democratica a cui i valori, le idee, la storia del socialismo democratico giocando un ruolo determinante. La sinistra, insomma, ha sbagliato molto, ma ha ancora grandi cose da poter dire e poter fare.

Una battaglia politica in piena regola quella che Aldo Potenza mette in campo questa sera a ‘Magazine’, assestando anche varie bacchettate  a personaggi locali e nazionali. Una battaglia che sta portando avanti dal basso, con iniziative aperte – centrale quella realizzata a Livorno, con una partecipazione andata al di là di ogni previsione – che troveranno un punto di snodo a novembre a Rimini, quando una convention nazionale, preparata accuratamente con una fase di studio e di confronto su vari temi economico, sociali, politici e istituzionali, produrrà una sintesi che vuole essere un contributo alla rinascita di una sinistra ispirata dai valori e delle idee del socialismo democratico. Un’iniziativa che non si rivolge solo ai socialisti, ma a tutti coloro che desiderano vedere realmente in campo una sinistra moderna e realmente efficace, per ridare voce ad ampie fette della società che condividono la necessità di un cambiamento.

La puntata può ora essere vista anche sul canale youtube di Mediacountry. Il link è https://youtu.be/dwd8cVoIOhQ

Oppure, basta andare su youtube e digitare Mediacountrytube (appunto il canale youtube di Mediacountry), dove si trovano le trasmissioni più recenti. Per quelle meno recenti digitare invece Mediacountrytv.

“Magazine’ fa parte della batteria di produzioni realizzate da Mediacountry – Tv di qualità per il territorio”. Va in onda venerdì alle ore 21,45, con replica il sabato alle ore 14,30 sul canale 11 – Trg del digitale terrestre.

Video. Lista d'attesa lunga? Si può andare in intramoenia pagando solo il ticket

03/05/2018 - 19:08
Video: 

Ecco il video di ‘Bussola del consumatore’, andato in onda sul canale 11 – Trg del digitale terrestre, in cui si svela un’importante opportunità che la legge nazionale –ribadita anche nella normativa regionale umbra in materia di sanità – stabilisce per chi, prenotando un esame una visita medica, la ottiene in un tempo superiore prevista dalla normativa stessa. In sostanza, se la visita o l’esame vengono fissati oltre i limiti previsti dalla legge, il cittadino basta che invii una raccomandata al direttore dell’ospedale e può accedere alla visita in intramoenia pagando solo il ticket sanitario o, se è esente, neppure questo. Ospite in studio del curatore della trasmissione, Giuseppe Castellini, è il vice presidente nazionale di Federconsumatori – oltre che presidente di Federconsumatori Umbria – Alessandro Petruzzi, che spiega in dettaglio la normativa, i tempi stabiliti dalla legge per l’effettuazione dell’esame o della visita (i tempi sono stabiliti in base all’urgenza e stabiliscono limiti tassativi) e come fare, se questi tempi vengono sforati nella prenotazione presso il Cup, ad effettuarli in tempi in intramoenia pagando solo il ticket.

Un’opportunità che, spiega Petruzzi, nonostante in alcuni settori le liste d’attesa siano lunghe, anche se in Umbria meno che altrove, non viene sfruttata dai cittadini, quando per averne diritto basta inviare una raccomandata al direttore dell’Ospedale (e qui spiega cosa scriverci, avvertendo che esiste anche un modulo preconfenzionato che si può trovare anche sul sito internet di Federcosumatori Umbria)

Oltre che un’importante notizia su una possibilità per i cittadini su cui si è dato pochissimo – se non nullo – rilievo anche nell’informazione curata dalla Regione, si tratta, sempre che i cittadini la usino, di una potente spinta a organizzare i servizi in modo da ridurre le liste d’attesa in sanità. Perché la parte della spesa che il cittadino non paga per la visita o l’esame in intramoenia viene versato al medico dalla Regione.

Non solo, ma nella trasmissione vengono ricordati i bonus gas, luce e acqua che spettano alle famiglie sotto un certo livello di reddito Isee. Bonus che richiede solo il 60% delle famiglie (anche mononucleari) aventi diritto, perdendo così risorse appositamente stanziate dallo Stato.

Una puntata da non perdere.

La puntata può ora essere vista sul canale youtube di Mediacountry. Il link è https://youtu.be/t7IPc65DydQ

Oppure, basta andare su youtube e digitare Mediacountrytube (appunto il canale youtube di Mediacountry), dove si trovano le trasmissioni più recenti. Per quelle meno recenti digitare invece Mediacountrytv.

‘Bussola del consumatore’, che fa parte delle trasmissioni prodotte da Mediacountry – Tv di qualità per il territorio, va in onda tutte le settimane il mercoledì alle ore 21,45 sul canale 11 – Trg del digitale terrestre (replica il giovedì alle ore 19, sempre sullo stesso canale).

10° congresso Uiltrasporti Umbria, la situazione regionale del settore

02/05/2018 - 12:47
Video: 

Rimettere “la persona al centro” è stato lo slogan del 10° congresso regionale di Uiltrasporti Umbria e, soprattutto, l’obiettivo che l’organizzazione sindacale si è posta e intende perseguire. Un intento che il neoconfermato segretario generale Stefano Cecchetti ha messo in chiaro già in apertura dei lavori sottolineando come, in un Paese che si ritenga civile, non possano essere tollerate le 152 vittime sul lavoro già registrate dall’inizio dell’anno.

Il video del faccia a faccia tv tra Gallinella (M5S) e Sgalla (Cgil) a Nautilus

30/04/2018 - 21:18
Video: 

Il video del faccia a faccia a tutto campo, dalla trattativa M5S-Pd per il nuovo Governo al ruolo e alla richieste del sindacato, alle situazioni specifiche dell’Umbria a molto altroal Nautilus andato in onda sul canale 11 – Trg del digitale terrestre (replica il lunedì alle ore 11 sul canale 211).Nel salotto di Gianfilippo Della Croce, ideatore e conduttore di una trasmissione che quest’anno festeggia i 14 anni di trasmissioni ininterrotte, ci sono il parlamentare del M5S Filippo Gallinella e il segretario regionale della Cgil, Vincenzo Sgalla.

Un dibattito estremamente interessante, che fa chiarezza su vari punti non sempre chiari, come è nella mission di Nautilus da 14 anni. Si segnala la posizione del M5S sulla trattativa per il nuovo Governo, che Gallinella esprime con chiarezza puntando sull’accordo di programma, e il duro attacco di Sgalla contro i contratti che stanno stipulando in tutta Italia pseudo sindacati e che sono molto penalizzanti per un numero crescente di lavoratori. Tanto che Sgalla torna a chiedere l’applicazione dell’articolo della Costituzione sulla disciplina del sindacato, “perché è ora di verificare chi rappresenta chi. Qui abbiamo il sindacato confederale, che anche nelle recenti elezioni per le Rsu (Rappresentanza sindacale unitaria) del pubblico impiego raccoglie l’80% dei consensi, e pseudo sindacati che non si sa chi rappresentino e che firmano contratti che sono gravemente lesivi per i lavoratori”. Sull’Umbria, sia Gallinella che Sgalla evidenziano la pesantissima situazione economica dell’Umbria, dichiarandosi d’accordo sulla necessità di un deciso cambio di passo nelle politiche economiche e sociali. Cambio di passo necessario anche a livello nazionale.

Alla Regione dell’Umbria chiesta una legge sugli appalti pubblici e privati per evitare una gara al ribasso, che stanno comprimendo nella regione retribuzioni e altri fondamentali diritti dei lavoratori, soprattutto delle cooperative.

Qualche battuta ironica sull’intervista della presidente della Regione, Catiuscia Marini, rilasciata al Corriere dell’Umbria. “La Marini si è svegliata – afferma Gallinella – e ora afferma che la crisi in Umbria è stata fortissima, molto più della media nazionale. Incredibile che per accorgersene ci sia voluto il voto del 4 marzo. Ma prima la Marini dove era?”.

La puntata si può ora vedere sul canale youtube di Mediacountry. Il link è https://youtu.be/F2s6B5SFGFA

Oppure, basta andare su youtube e poi digitare Mediacountrytube (appunto il canale youtube di Mediacountry), dove si trovano le trasmissioni più recenti prodotte da Mediacountry. Per quelle meno recenti digitare invece Mediacountry tv.

Nautilus, che fa parte della produzioni di ‘Mediacountry – Tv di qualità per il territorio”, va in onda sul canale 11 – Trg del digitale terrestre la domenica alle ore 20 (replica il lunedì alle ore 11 sul canale 211) e il martedì alle ore 21,15 circa (replica sul canale 111 il mercoledì alle ore 21).

Tornare alla lira? Da non perdere il video a "Economia - Le Interviste" su Trg

28/04/2018 - 18:29
Video: 

Ecco il video della puntata di grande pregio andata in onda a “Economia – Le Interviste”, trasmissione curata da Giuseppe Castellini trasmessa sul canale 11 – Trg del digitale terrestre, diretto da Giacomo Marinelli Andreoli. Basta fare i nomi dei due ospiti per dare l’idea del livello della puntata: il professor Nicola Acocella, Ordinario emerito all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e vice presidente della Società italiana degli economisti, e il professor Marcello Signorelli, Ordinario di Politica economica all’Università di Perugia, autore di numerosi libri di grande interesse tra cui l’ultimo, scritto con il professor Enrico Marelli (Ordinario di Politica economica all’Università di Brescia), dal titolo “E se l’Italia tornasse alla lira? Vantaggi, costi e rischi” (Edizioni Libreria Universitaria), che è un best seller, in cima da settimane alla classifiche dei libri del settore economia. I professori Signorelli e Marelli sono continuamente chiamati in Università e appuntamenti pubblici per presentare il libro, davvero di grande interesse e scritto con semplicità, alla portata di tutti, benché sia scientificamente inappuntabile. Un libro divulgativo, ancora, che quando venne presentato proprio nella trasmissione “Economia – Le Interviste” registrò un grande successo, con la trasmissione che ebbe picchi eccezionali di interesse.

I professori Acocella (ospite tra l’altro anche della precedente puntata della trasmissione) e Signorelli nella puntata di questa sera dibattono su aspetti cruciali della vita economica – e anche sociale – dell’Italia nel quadro dell’Eurozona e dell’Unione europea, fornendo elementi di conoscenza e di riflessione di grande interesse e spessore- Il tutto parlando con un linguaggio chiaro e comprensibile. La puntata ruota ancora una volta intorno al libro “E se l’Italia tornasse alla lira? Vantaggi, costi e rischi”. Mettendo stavolta in particolare evidenza la necessità che l’Italia e l’Europa tornino a tracciare una politica economica, abbandonata sulla scia dell’ubriacatura della fiducia cieca – e ingenua – nel mercato, ponendo solo degli obiettivi di bilancio e di target come l’inflazione, senza inquadrarli nell’ambito di una politica economica efficace che guardi alla realtà delle cose e agisca non solo sui livelli dell’offerta, ma anche su quelli della domanda aggregata. Aspetti cruciali non solo per l’Italia, ma anche per la stessa Eurozona, che potrebbe schiantarsi per le contraddizioni interne che si sono accumulate. E allora, cosa si dovrebbe fare? Conviene tornare alla lira? E l’euro, senza riforme radicali dell’Eurozona, è destinato a schiantarsi da solo? Domande alle quali appunto rispondono, senza peli sulla lingua e in maniera chiara, Acocella e Signorelli.

Una trasmissione davvero da non mancare.

La puntata può ora essere vista sul canale youtube di Mediacountry. Il link è https://youtu.be/Mbvgwbw3aTo

Oppure, basta andare su youtube e digitare Mediacountrytube (appunto il canale youtube di Mediacoyntrytube), dove si trovano le trasmissioni degli ultimi mesi. Per quelle precedenti digitare invece Mediacountrytv.

‘Economia – Le Interviste’ fa parte della scuderia delle produzioni di ‘Mediacountry – Tv per il territorio’. Va in onda tutte le settimane sul canale 11 – Trg del digitale terrestre il venerdì alle ore 22,15 e, in replica, il sabato alle ore 15.