Presidenti delle Regioni poco amati, spia della profonda crisi dell’Istituto Regione. È quanto emerge dal sondaggio effettuato dalla Swg, nota e accreditata società di rilevazione, che ha chiesto a un campione rappresentativo di cittadini di 10 regioni quanto ritenga efficace l’operato del proprio ‘governatore’. Si tratta di Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Umbria, Piemonte, Campania e Puglia.

Ebbene, solo uno supera il 50% dei giudizi positivi (molto + abbastanza efficace), mentre gli altri 9 stanno sotto il 50%. Alla soglia del 50% ci si avvicina il presidente dell’Emilia Romagna, Bonaccini, ‘promosso’ dal 47% dei propri cittadini e che è secondo dopo Zaia. Tra il 30% e il 40% ci sono il governatore della Toscana, Rossi, che raccoglie il 36% di gradimento, Zingaretti (Lazio) con il 32% e Serracchiani (31%). Toti (Liguria) è al 30% di gradimento. Gli altri 4 presidenti monitorati, sono sotto il 30%. A questa quota ci si avvicina la presidente dell’Umbria, Catiuscia Marini, che è settima tra i 10 governatori monitorati e raccoglie il 29% di gradimento tra i propri cittadini. Dietro di lei Chiamparino (Piemonte) con il 29%, De Luca (Campania) 25% Ed Emiliano (Puglia) con il 23%.

Insomma, a parte l’eccezione di Zaia e, parzialmente, di Bonaccini, il resto è da profondo rosso.

Si attende ora l’uscita annuale di ‘Governance Poll’, curata dal Sole 24 Ore e che in questo campo è la principale rilevazione, che permette peraltro confronti anno per anno, valutando quindi promozioni e arretramenti.

Ed ecco la sintesi del sondaggio di Swg.

Quanto ritiene efficace l’operato del Presidente della Regione....? (valori % molto+abbastanza)

Risposte:

1) L. Zaia (Veneto) 56%

2) S. Bonaccini (Emilia Romagna) 47%

3) E. Rossi (Toscana) 36%

4) N. Zingaretti (Lazio) 32%

5) D. Serracchiani (Friuli Venezia Giulia) 31%

6) G. Toti (Liguria) 30%

7) C. Marini (Umbria) 29%

8) S. Chiamparino (Piemonte) 29%

9) V. De Luca (Campania) 25%

10) M. Emiliano (Puglia) 23%

Condividi