terni.jpg
Alla mezzanotte del 31 dicembre, e per il primo minuto del 2008, l'illuminazione pubblica di Terni verra' spenta: l'iniziativa e' stata disposta dal sindaco, Paolo Raffaelli, che ha voluto cosi' aderire all'appello dell'Associazione ''Articolo 21'' per ricordare le vittime sul lavoro. 'L'illuminazione pubblica verra' spenta dall'Asm per un minuto - ha spiegato Raffaelli - per mantenere alta l'attenzione della nostra comunita' intorno al tema dei morti negli incidenti sul lavoro e per sollecitare che nel 2008 la questione della sicurezza negli ambienti di lavoro diventi un elemento fondamentale di impegno per le forze politiche, sociali ed imprenditoriali dell'intero Paese''. ''Sotto questo profilo - ha aggiunto il sindaco - anche il nostro Comune vuole portare il proprio contributo e testimoniare la grande sensibilita' su questo importante problema di civilta'''. ''Se il 2007 e' terminato con la moratoria sulla pena di morte - ha concluso Raffaelli - l'auspicio che formulo e' quello che il 2008 rappresenti l'anno della sconfitta della tragedia delle morti sul lavoro, che quest'anno ha causato oltre 1000 vittime e che ha colpito anche la nostra realta' territoriale'' Condividi