palazzo spada.jpg
TERNI - La ricostituita commissione alloggi ha recuperato tutto il lavoro arretrato esaminando , in meno di un mese, 86 domande per le assegnazione delle case popolari. Entro gennaio verranno coì assegnate 27 abitazioni. Complessivamente le case a disposizioni sono 40, dieci delle quali provenienti da una recente ricognizione dell’Ater del suo patrimonio. Le restanti 13 verranno assegnate agli aventi diritto entro il mese di febbraio. Nel calendario dei lavori dell’assessorato alle politiche della casa, il 25 gennaio, alle 9,30, a Palazzo Spada, nella sala del consiglio comunale, avverrà l’estrazione per i pari punteggi. Le assegnazioni sono fissate per il 30 gennaio, alle 15, il 31 alle 9, il 1° febbraio alle 9, sempre nella sede dell’assessorato, a Palazzo Montani, in piazza Mario Ridolfi. “Ringrazio la commissione, in particolare la presidente Caterina Grechi, per la celerità con la quale ha operato. Considero il lavoro della commissione particolarmente proficuo anche per la presenza del presidente dell’Ater, Domenico Rosati, questo ha consentito la messa a disposizione di appartamenti adeguati alle esigenze degli assegnatari”, ha dichiarato l’assessore Giocondo Talamonti. L’assessorato rende, noto, inoltre che è possibile fare le richieste per il contributo per gli affitti dal 28 gennaio al 26 febbraio. I moduli sono a disposizione all’ufficio casa in via Mancini 23, allo Sportello del Cittadino, in piazza San Francesco, o nei patronati. Infine il nuovo bando generale per l’assegnazione degli alloggi sarà pubblicato il 28 febbraio. Condividi